Perché Sphinx possa funzionare su MariaDB tramite Sphinx Storage Engine, occorre configurarlo.

  • Il file di configurazione di default si chiama sphinx.conf, e di solito si trova in /etc/sphinxsearch (Debian/Ubuntu), /etc/sphinx/sphinx.conf. (Red Hat/CentOS) o C:\Sphinx\sphinx.conf (Windows).

Se non esiste ancora, è possibile utilizzare il file di configurazione di esempio, sphinx.conf.dist. Ci sono anche dei dati di esempio che è possibile utilizzare per il testing. Per caricare i dati di esempio (che creano due tabelle, documents e tags nel database test):

mysql -u test < /usr/local/sphinx/etc/example.sql (Red Hat, CentOS) mysql -u test < /usr/share/doc/sphinxsearch/example-conf/example.sql (Debian/Ubuntu)

Il file di configurazione di esempio documenta le opzioni disponibili. Occorrerà però fare qualche modifica. Bisogna creare un utente MariaDB con i permessi per accedere al database. Per esempio:

CREATE USER 'sphinx'@localhost 
  IDENTIFIED BY 'sphinx_password';
GRANT SELECT on test.* to 'sphinx'@localhost;

Bisogna poi aggiungere questi dettagli alla sezione mysql del file di configurazione:

sql_host = localhost 
sql_user = sphinx 
sql_pass = sphinx_password 
sql_db   = test 
sql_port = 3306 

Su Windows, le righe path e pid devono essere modificate inserendo un path valido, in genere in questo modo:

path = C:\Sphinx\docsidx
...
pid_file = C:\Sphinx\sphinx.pid

La query nei file di configurazione è la query che verrà usata per costruire un indice. Nei dati di esempio è la seguente:

sql_query = \
  SELECT id, group_id, UNIX_TIMESTAMP(date_added) AS date_added, title, content \
  FROM documents

Commenti

Sto caricando i commenti......